Consulenza e Intervento per l’Infanzia e la Famiglia

L’attività di Consulenza e Intervento per l’Infanzia e la Famiglia, rientra all’interno di una progettualità di prevenzione, che mira quantomeno ad attenuare il pericolo di eventuali disagi psichici nello sviluppo del bambino. Questo servizio si rende utile in quanto la presenza di alcuni fattori di rischio, in determinate condizioni, potrebbe minare la crescita psicologica del fanciullo, influenzandone poi la futura personalità adulta. Gli elementi di rischio possono essere vari e riguardare uno od entrambi i genitori o l’intero nucleo familiare, ma anche il contesto sociale di riferimento. Inoltre, in alcuni casi, tali fattori potrebbero trovarsi nel neonato sin dalla nascita (presenza di disabilità). In presenza di talune criticità, la famiglia tenda a mettere in atto, in modo inconsapevole, dinamiche relazionali e comportamenti ripetitivi, tentando soluzioni che sostengono e alimentano il disagio anziché risolverlo. In tali scenari il lavoro preventivo dello psicoterapeuta, proprio come quello della prevenzione medica, tende a controllare i fattori di rischio, ad informare ed a promuove dinamiche adeguate al bambino ed adattive al contesto.

Alcuni fattori di rischio che potrebbero richiedere una consulenza a scopo di prevenzione sono:

  • disagio di uno o di entrambi i genitori

  • situazioni di forte conflittualità familiare

  • gravidanza giovanile

  • famiglia mono-genitoriale

  • disagio socio-culturale e/o difficoltà di integrazione

  • disabilità più o meno lieve nel neonato

  • famiglie multietniche

  • famiglie separate