Mental Training

Il Mental Training è un efficace insieme di strategie che intende aiutare gli atleti o il gruppo squadra ad acquisire ed a mettere in pratica le abilità psico-fisiologiche utili al miglioramento delle prestazioni in allenamento e in gara. Anche l’allenatore e il personal trainer possono avvalersi efficacemente del Mental Training, non solo per migliorare le proprie abilità comunicative e relazionali, ma anche e soprattutto come occasione di formazione, crescita professionale e acquisizione di nuove tecniche spendibili nella quotidianità degli allenamenti e nell’esperienza con gli allievi.

Organizzato su un ciclo rinnovabile di 10 incontri a cadenza settimanale di un’ora, in cui si lavora sulle problematiche specifiche presentate dall’atleta o dalla squadra, come la motivazione, l’insicurezza, l’ansia, lo stress, ecc.,  il training prevede l’uso di strumenti psicodiagnostici che affiancano l’utilizzo e l’insegnamento di tecniche specifiche quali:

  • self-talk e pensiero positivo
  • goal setting
  • training propriocettivo e rilassamento
  • allenamento ideomotorio e visualizzazione
  • concentrazione e attenzione
  • gestione dell’attività psicofisica (Arousal o Attivazione)
  • gestione delle situazioni ansiose e stressanti

È inoltre prevista l’osservazione degli atleti durante gli allenamenti e le gare, con videoregistrazione o appunti sullo svolgimento degli eventi, oltre a incontri con l’allenatore. Lo psicologo si mette inoltre a disposizione dell’atleta o del gruppo/squadra durante le dieci settimane per la risoluzione di qualsiasi dubbio.